Nel contesto del concorso “Youth in Action for Sustainable Development Goals, promosso da Fondazione Eni Enrico Mattei, Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli che si è concluso ieri mercoledì 6 giugno 2017, SDSN Youth ha premiato Alessandro Biagetti con il progetto “Let’s sharing Aquaponic System”, vincitore del “SDSN Youth Solutions for SDGs”, il premio speciale per l’idea progettuale che sarà portata a New York a settembre alla “5° International Conference on Sustainable Development (ICSD)“, la più importante conferenza mondiale dedicata ai temi dello Sviluppo Sostenibile organizzata da UN SDSN insieme a Columbia University.

Le altre idee progettuali premiate entreranno in una piattaforma ospitata nel portale Youth Solutions Report lanciato da SDSN Youth nel 2017 al fine di identificare, premiare e supportare le migliori soluzioni proposte da giovani provenienti da tutto il mondo per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

“Le molte e interessanti proposte presentate inducono a pensare che sia efficace la sensibilizzazione dei giovani sui temi dell’Agenda 2030 che FEEM sta portando avanti, anche in qualità di rappresentante di SDSN Italia (Sustainable Development Solutions Network Italia). FEEM crede che i giovani debbano avere un ruolo da protagonisti per il raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda 2030: sono loro, che in qualità di decisori e leader del domani, devono mobilitarsi oggi per contribuire a rendere la nostra società, ma soprattutto la loro vita futura, veramente sostenibili” – Sabina Ratti, Direttrice della Fondazione Eni Enrico Mattei.


SDSN Italia promuove l’evento “Green Infrastructures for More Liveable Cities – Assessing urban ecosystem services to promote nature-based solutions” 

L’evento dedicato alla sostenibilità urbana si terrà il 7 aprile 2017 alle ore 9:00 a Milano ed è organizzato dall’Univeristà Bocconi e da Green City Italia con il patrocinio della Commissione Europea, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e in collaborazione con il Sustainable Development Solution Network (SDSN) delle Nazioni Unite.

Scopri di più sull’evento visitando questo link!
Scarica il programma!


SDG Academy lancia due nuovi corsi su Agricoltura, Cibo ed Educazione

SDG Academy promuove i corsi “Feeding a Hungry Planet: Agriculture, Nutrition and Sustainability” e “The Best Start in Life: Early Childhood Development for Sustainable Development. I corsi prevedono anche la partecipazione di componenti del Leadership Council di SDG Academy.  Per informazioni è possibile visitare questa pagina!


SDSN Youth lancia la prima edizione dello Youth Solutions Report

Il 31 gennaio 20017 nella sede delle Nazioni Unite a New York è stata lanciata la prima edizione dello Youth Solutions Report, che identifica 50 progetti condotti da giovani dedicati alle più promettenti soluzioni alle principali sfide globali. Lo Youth Solutions Report è un’iniziativa di SDSN Youth, global youth division del Sustainable Development Solutions Network. SDSN Youth ha lo scopo di promuovere le capacità delle generazioni più giovani nell’individuare soluzioni per l’implementazione dei Sustainable Development Goals (SDGs). Tra le istituzioni che hanno supportato lo Youth Solution Report vi è la Fondazione Eni Enrico Mattei, istituzione ospitante di SDSN Italia.


Pubblicate le interviste agli esperti intervenuti al workshop internazionale dedicato agli strumenti di valutazione degli impatti delle politiche pubbliche sugli SDGs!

Sono disponibili i video delle interviste agli esperti che hanno preso parte al workshop internazionale “Analytical Tools and Methods to Evaluate Impacts of Public Policies on Sustainable Development Goals” organizzato a Milano da Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) e SDSN Italia in collaborazione con Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS).

Guarda le interviste!


Il 2015 è stato, a pieno titolo, l’”anno dello sviluppo sostenibile”: le Nazioni Unite hanno infatti approvato – a valle di una negoziazione internazionale che ha previsto la consultazione di migliaia di organizzazioni in tutto il mondo – la nuova Agenda 2030 e i relativi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. L’eredità di quest’anno straordinario consiste nella necessità di approfondire, promuovere e dare concretezza agli impegni che la comunità internazionale si è assunta.

In questo quadro, tutti gli attori sociali ed economici del nostro Paese sono chiamati all’azione. Ci si attende da essi l’adozione di impegni concreti e misurabili a favore della sostenibilità in una prospettiva di sviluppo di lungo termine. Tali impegni possono anche costituire opportunità uniche per incentivare una crescita sostenibile di tutte le organizzazioni.

Fondato nel 2012 dal Segretario delle Nazioni Unite Ban-Ki Moon, UN Sustainable Development Solutions Network ha il compito di mobilitare il mondo scientifico perché sostenga, promuova e contribuisca a costruire con imprese e Istituzioni soluzioni concrete sulle diverse problematiche di sviluppo sostenibile. Al centro della nuova roadmap per lo sviluppo costituita dall’Agenda 2030 ci sono i Sustainable Development Goals (SDGs), gli obiettivi globali la cui promozione su scala locale, regionale e globale è una delle finalità del network.

Con la nascita di SDSN Italia la mobilitazione tesa a “rendere concreta” l’Agenda 2030 ha raggiunto il livello nazionale. SDSN Italia ha come istituzione ospitante la Fondazione Eni Enrico Mattei e opera sotto l’egida di SDSN Mediterranean, il Regional Network per l’Area del Mediterraneo che attualmente riunisce oltre 50 centri di ricerca ed università, tra le maggiori eccellenze scientifiche dell’Area nell’ambito dello sviluppo sostenibile.

Scarica la presentazione di SDSN Italia qui!